Il dolore proprio e quello altrui con Salvatore Maria Aglioti

2 ore
Accesso gratuito per:
STARTER 50 ECMSTARTER

Accanto ai classici studi sul dolore fisico e psicologico esperito in prima persona, l’emergente disciplina delle neuroscienze sociali ha affrontato il tema della capacità degli esseri umani di sentire, comprendere e condividere il dolore altrui. In particolare, negli ultimi 15 anni è stata prodotta una notevole quantità di ricerche sui circuiti nervosi coinvolti nella immaginazione o nella visione diretta del dolore degli altri anche in relazione alla miglior definizione dei costrutti psicologici che misurano i fenomeni empatici.

E’ stato dimostrato che empatizzare con il dolore altrui comporta attività in regioni cerebrali chiamate in gioco anche quando si prova dolore in prima persona. E’ stato inoltre dimostrato che la modulazione dell’attività nervosa nei circuiti ‘empatici’ dipende non solo dalla relazione (ad esempio di amore o di odio) che si ha con la persona che soffre, ma da una serie di variabili inter-gruppali (ad esempio l’appartenenza allo stesso o a un diverso gruppo etnico). L’attivissimo filone di ricerca sulle neuroscienze dell’intersoggettività ha elevate potenzialità applicative in una vasta gamma di ambiti di studio che spaziano dalla neurologia e psicologia clinica alle scienze sociali e pedagogiche.

LA LECTURE È ACCESSIBILE ANCHE PER UTENTI BASE, STANDARD E PREMIUM 2021

 

Powered By MemberPress WooCommerce Plus Integration
0
Compila il modulo in tutte le sue parti per proporre il tuo gruppo di intervisione!